È meglio la praticità della matita o la precisione dell’eyeliner? Ecco una serie di consigli che aiutano a scegliere fra i due tipi di make up.

Il make up degli occhi è alla base delle cure mattutine della maggior parte delle donne, e anche chi non ha l’abitudine di uscire di casa sempre truccata, non rinuncia quasi mai a valorizzare lo sguardo in vista di una serata speciale.

Gli occhi, d’altra parte, sono una zona estremamente delicata del viso, e la prima regola è scegliere sempre prodotti di alta qualità e ipoallergenici, per evitare spiacevoli conseguenze. Ma il dilemma, per molte donne, è uno solo: è meglio usare la pratica matita o preferire la precisione dell’eyeliner?

Partendo dall’eyeliner, si intende generalmente la versione liquida che si può applicare con un pennellino finissimo, ma in commercio esistono anche forme più pratiche che hanno l’aspetto di un pennarello dalla punta morbida. Le caratteristiche positive sono abbastanza evidenti, in primis la maggiore precisione del tratto, che permette di tracciare linee anche molto fini.

Per applicare l’eyeliner è consigliato tirare leggermente la zona dell’occhio verso il basso, in modo da tendere la palpebra, dopodiché tracciare con mano ferma la linea e lasciare gli occhi chiusi per garantire una completa asciugatura.

Per quanto concerne la matita, invece, è sicuramente preferita da molte donne per la sua facilità di applicazione, e anche di correzione. Il tratto si adatta inoltre a qualsiasi tipologia di occhi, dai più ravvicinati fino ai più sporgenti. Un altro vantaggio è dato dalla capacità di creare un effetto volume anche in presenza di ciglia rade. Un ultimo consiglio: per un make up perfetto è buona norma che la matita abbia sempre una punta regolare, per evitare sbavature.

Se vuoi aggiornamenti su Matita o eyeliner: cosa scegliere? inserisci la tua e-mail nel box qui sotto

Grazie per l’attenzione!!!